Progetto PON-FESR “Nuova vita alle aule tradizionali per una più aggiornata e funzionale fruizione delle TIC”

logppon

per la realizzazione di ambienti digitali, tecnologici e multimediali

bandierapon

10.8.1.A3-FESRPON-MA-2015-162

Nel nostro Istituto Comprensivo sono presenti quattro scuole primarie , attualmente dotate di rete LAN/WLAN che permette la connessione di tutti i plessi scolastici in sicurezza. Tutte le aule possono accedere alla rete. Con il sostegno del Fondo Europeo di Sviluppo regionale è stato possibile arricchire i laboratori d’informatica delle quattro scuole primarie di notebook, proiettore e stampante per la fruizione collettiva e individuale del web e di contenuti, per l’interazione di aggregazioni diverse in gruppi di apprendimento, in collegamento wired o wireless, per una integrazione quotidiana del digitale nella didattica.

dscf3042-20140829-1 dscf3049-20140829-1 dscf3059-20140829-1 

Peculiarità del progetto rispetto a:

Organizzazione del tempo-scuola

Le scuole primarie del nostro I.C. hanno un’organizzazione che consente lo svolgimento di attività per piccolo gruppo o classi aperte per due/quattro ore settimanali; ogni classe avrebbe, quindi l’opportunità di utilizzare la dotazione multimediale a rotazione. La scelta di dotare le ‘aule aumentate di tecnologie’ di notebook, pertanto trasferibili nelle classi, dotate di collegamento wireless e LIM, consente di svolgere attività  direttamente in classe senza doversi trasferire in altro ambiente.

Organizzazione metodologico-didattica:

Il docente predispone un’attività adeguata ai suoi obiettivi didattici per ciascuna classe e argomento. Questa attività dovrebbe essere tale da impegnare direttamente e intensamente le capacità cognitive di ciascun alunno, chiamato a realizzare un percorso di ricerca, scoperta, esplorazione individuale o di gruppo che lo porti ad acquisire le conoscenze previste per quel segmento di curricolo e ad attivare le competenze disciplinari e trasversali connesse. Una volta predisposto il lavoro, in classe il docente deve ‘farsi da parte’, osservare come gli studenti gestiscono l’attività, intervenendo se necessario a fornire chiarimenti e rinforzo. Il docente è regista di quella lezione, di quel segmento didattico.

Innovazione curricolare:

Il software didattico va benissimo per alcune discipline specifiche, ma l’uso delle tecnologie in classe poi, in particolare di tutto ciò che significa la rete, è ciò che davvero rende diverso, più partecipato e attivo il processo di apprendimento dello studente, coinvolto in prima persona nella costruzione e ricostruzione continua delle proprie conoscenze. attività nella scuola, resa non solo e non tanto più accattivante grazie all’uso degli strumenti tecnologici ma soprattutto più efficace ed adeguata ai diversi stili cognitivi degli studenti. La pluralità e soprattutto la versatilità delle tecnologie digitali può consentire la realizzazione di itinerari formativi personalizzati, adeguati alle diverse capacità dei ragazzi, ciascuno dei quali può trovare nelle varie possibilità d’uso delle TIC il proprio modo sia di apprendere e di costruirsi il percorso di apprendimento sia di acquisire quelle abilità e competenze trasversali che risultano spesso legate a un uso consapevole delle tecnologie.

Uso di contenuti digitali:

Le tecnologie consentono, attraverso l’ambiente virtuale della rete e l’interconnessione, di apprendere in modo organizzato, ma non formale e spesso l’apprendimento stesso avviene tra pari, in una grande community dove tutti i soggetti contribuiscono ad accrescere le competenze comuni. promuovere una cultura dell’apprendimento basata su un uso consapevole e critico dei linguaggi multimediali e delle tecnologie della comunicazione, imparando a  gestire l’innovazione tecnologica.

Il sistema LIM (Computer+Lavagna+Proiettore) , in connessione con il web, rappresenta lo strumento per accentrare, organizzare, archiviare e gestire risorse digitali ed oggetti didattici reperibili nel web, o producibili attraverso il web, così da poter produrre innovativi processi di apprendimento-insegnamento, incentivando la creatività degli studenti.