I documenti dell’Istituto

IL CURRICOLO D’ISTITUTO  (vedi allegato 1)

Il curricolo di istituto è espressione della libertà d’insegnamento e dell’autonomia scolastica e, al tempo stesso, esplicita le scelte della comunità scolastica e l’identità dell’istituto. La costruzione del curricolo è il processo attraverso il quale si sviluppano e organizzano la ricerca e l’innovazione educativa. Ogni scuola predispone il curricolo all’interno del Piano dell’offerta formativa con riferimento al profilo dello studente al termine del primo ciclo di istruzione, ai traguardi per lo sviluppo delle competenze, agli obiettivi di apprendimento specifici per ogni disciplina. A partire dal curricolo di istituto, i docenti individuano le esperienze di apprendimento più efficaci, le scelte didattiche più significative, le strategie più idonee, con attenzione all’integrazione fra le discipline e alla loro possibile aggregazione in aree, così come indicato dal Regolamento dell’autonomia scolastica, che affida questo compito alle istituzioni scolastiche. L’itinerario scolastico dai tre ai quattordici anni, pur abbracciando tre tipologie di scuola caratterizzate ciascuna da una specifica identità educativa e professionale, è progressivo e continuo. La progettazione di un unico curricolo verticale facilita il raccordo con il secondo ciclo del sistema di istruzione e formazione.

  • REGOLAMENTO D’ISTITUTO

Il Regolamento d’Istituto disciplina la vita scolastica al fine di garantire un funzionamento ordinato e responsabile, improntato a spirito di collaborazione e di rispetto tra le componenti della scuola.

Il regolamento è vincolante per tutte le componenti (docenti, personale non docente, allievi, genitori) ed ha validità sino a che il Consiglio d’Istituto non vi provveda con nuova deliberazione. (vedi allegato 2)

 

  •     REGOLAMENTO DI DISCIPLINA

E’ emanato in esecuzione del disposto di cui all’art. 4 del DPR del 24 giugno 1998, n. 249 recante lo Statuto degli Studenti e delle Studentesse.

Individua i comportamenti che configurano violazioni disciplinari, con riferimento ai doveri elencati all’art.3 del DPR 248/98 , i provvedimenti di carattere educativo–disciplinare e le sanzioni previsti per ciascuna violazione e le fasi del procedimento disciplinare.     (vedi Allegato 3)

 

  •   PATTO SOCIALE ED EDUCATIVO DI CORRESPONSABILITA’ TRA SCUOLA E GENITORI (Ai sensi del DPR 249/98, integrato e modificato dal DPR 235/2007)

Un’educazione efficace dei giovani è il risultato di un’azione coordinata tra famiglia e scuola, nell’ottica della condivisione di principi ed obiettivi, evitando quei conflitti che hanno sempre gravi e negative  conseguenze sull’efficacia del processo formativo.

Al fine di rendere effettiva la collaborazione tra scuola e famiglia e potenziare l’efficacia dell’azione educativa, il DS chiede ai genitori, all’atto di iscrizione  di leggere e sottoscrivere  il patto. (vedi Allegato 4)